Search  
   Minimize

testo ATI.gif

Tabella Riepilogativa Assenze

TIPOLOGIA

DURATA MAX

TRATTAM.

ECONOMICO

RIF. NORMATIVI

NOTE

Permessi per motivi personali o familiari

Giorni 3 per a.s..

 

Per gli stessi motivi i docenti possono fruire di 6 gg. di ferie durante l’attività scolastica

Retribuzione intera

Art. 15 comma 2 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 21, comma 2, C.C.N.L. 4/8/95,modificato dall'Art. 49 C.C.N.L. 26/5/93

Documentati anche con autocertificazione

Permessi brevi

2 ore al giorno (docenti)

3 ore al giorno (ATA)

 

Retribuzione intera

Art. 16 comma 1-2-3 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 22 C.C.N.L. 4/8/'95

Docenti  I° e II° grado 18 ore Primaria 24 ore

Infanzia 25 ore

ATA 36 ore

Per anno scolastico

Da recuperare entro 2 mesi.

Permessi per concorsi ed esami

Giorni 8*

Retribuzione intera

Art. 15  comma 1 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 21, comma 1, C.C.N.L. 4/8/95

*Compresi quelli per eventuali viaggi

Ferie

30 giorni fino al 3° anno di servizio

32 giorni fino al 4° anno di servizio prestati

a qualunque titolo

Retribuzione intera

Art. 13 C.C.N.L. 24/07/2003

 

Art. 19 C.C.N.L. 4/8/95 modificato da Art. 49 C.C.N.L. 26/5/99

 

Festività soppresse

4 giorni

Retribuzione intera

Art. 14 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 20 C.C.N.L. 4/8/95, Legge 937/77

Matura un giorno ogni 3 mesi di servizio effettivo da usufruire entro l’anno scolastico.

Lutto

Giorni 3*

Retribuzione intera

Art. 15 comma 1 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 21, comma 1 C.C.N.L. 4/8/95, modificato dall'Art. 49 C.C.N.L. 26/05/99

*Per ogni evento anche non consecutivamente.

Perdita del coniuge, di parenti entro il 2° grado (genitori, figli naturali, adottati, affiliati,nonni,fratelli/sorelle, nipoti di nonni naturali) e di affini di 1° grado (suoceri, nuore, generi) vedi tabelle

Gradi di parentela.

Festa del S. Patrono

1 giorno*

Retribuzione intera

Art. 14 comma 1 C.C.N.L. 24/07/2003

 

*Solo se ricade in un giorno di apertura della scuola.

Matrimonio

15 giorni*

Retribuzione intera

Art. 15 comma 3 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 21, comma 3, C.C.N.L, 4/8/95

Parere ARAN prot. Sc2/7944 del 1911/2003.

La fruizione del periodo potrà essere anticipata o posticipata in un tempo ragionevolmente congruo rispetto all’evento.

Diritto al voto

1 giorno per le distanze da 350 a 700 Km

 

2 giorni per le distanze oltre i 700 Km o per spostamenti da e per le isole.

Retribuzione intera

D.P.R. 223/89 Art. 13, D.M. 5/3/92

Si possono chiedere giorni di ferie, permessi o recupero.

Testimonianze

Giorni necessari

Retribuzione

intera

C.M. 76 del 20/2/59

 

Malattia

18 mesi (ai fini della matura-zione del predetto periodo si sommano, tutte le assenze verificatesi dall’ultimo periodo nel triennio).

 

Nel triennio:

- 9 mesi al 100%

- 3 mesi al 90%

-6 mesi al 50%

Art. 17 C.C.N.L. 24/07/2003

Articoli 23 CCNL 4/8/95 e 49 CCNL 26/7/99

Utili i primi 18 mesi ad ogni effetto, non gli ulteriori 18.

 

Obbligo di avviso immediato prima dell'inizio del turno di lavoro. Invio certificato medico nei 5 giomi successivi inizio malattia o prosecuzione. Può essere disposta, tramite ASL, visita di controllo, tranne in caso di ricovero in ospedale pubblico o convenzionato. Comunicazione variazione dimora abituale. Permanenza nel domicilio ore 9/13 e 15/18; comunicazione tempestiva all’amministrazione diversa fascia in caso assenza necessaria (visite mediche, prestazioni o accertamenti specialistici, altri giustificati motivi).

Ulteriori 18 mesi a richiesta dell’interessato per casi particolarmente gravi.

Senza retribuzione

Infortunio/

Malattia causa servizio

 

Retribuzione

intera

Art. 20 comma1-2-3 C.C.N.L. 24/07/2003

Non rientra nel computo delle assenze per malattia

Grave patologia

Per tutto il periodo di ricovero e/o terapia certificate dall’ASL competente

Retribuzione

intera

Art. 17 comma 9 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 23, comma 8/bis C.C.N.L. 4/8/95 e Art. 49 C.C.N.L. 26/5/99

Non rientra nel computo delle assenze per malattia

Norma di riferimento per l'individuazione delle patologie: D.M. Ministero della Sanità 28/5/99, n. 329 - Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell'art. 5, comma 1, lett. A) del D.L.vo 29/4/98, n. 124 pubblicato sul supplemento alla G.U. n. 226 del 25/9/99 - serie generale, parte prima.

Aspettativa per motivi di famiglia, personale e di studio

1 anno continuativo o cumulabile (non si sommano i periodi di interruzione con servizio attivo superiore a 6 mesi). Durata massima: 2 anni e mezzo in cinque anni.

Nessuna retribuzione

Art. 18 C.C.N.L. 24/07/2003

Art. 24 comma 1/bis e 2 CCNL 4/8/95 e Art. 49 Lettera H - CCNL 26/5/99 e Art 69 e 60 DPR 3/57  - Art.18 CCNL 2002/05

Il periodo non è utile a nessun effetto.

Interrompe anzianità di servizio.

Per la possibilità di riscatto ai fini di pensione, ai sensi art. 5 dlgs n. 564/96, per i periodi di aspettativa fam. successivi al 31-12-96, fino ad un massimo di 3 anni, sono riscattabili a domanda, ai fini pensione mediante versamento mat. o possono essere autor. alla prosecuzione volontaria dei contributi

Componenti di seggio elettorale

Tempo necessario

Retribuzione intera

Art. 119 del DPR. 361/57 l.69/92 ART. 1

 

Assenze per ricoprire cariche pubbliche elettive

Tempo dell’incarico

Retribuzione intera

Art. 51 comma 1 CCNL 2002/05

 

D.lgs 18-08-2000 n. 267 e art. 68 del d.lgs30-03-2001 n.165

Il personale che si avvalga

del regime delle assenze e dei permessi di cui alle leggi predette, è tenuto a presentare, ogni trimestre,

a partire dall'inizio dell'anno scolastico, alla scuola in cui presta servizio, apposita dichiarazione circa gli

impegni connessi alla carica ricoperta, da assolvere nel trimestre successivo, nonché a comunicare mensilmente

alla stessa scuola la conferma o le eventuali variazioni degli impegni già dichiarati.

2. Nel caso in cui il docente presti servizio in più scuole, la predetta dichiarazione va presentata a tutte

le scuole interessate.

3. Qualora le assenze dal servizio derivanti dall'assolvimento degli impegni dichiarati non consentano

al docente di assicurare la necessaria continuità didattica nella classe o nelle classi cui sia assegnato può

farsi luogo alla nomina di un supplente per il periodo strettamente indispensabile e, comunque, sino al massimo

di un mese, durata prorogabile soltanto ove se ne ponga l'esigenza in relazione a quanto dichiarato

nella comunicazione mensile di cui al comma 1, sempreché non sia possibile provvedere con altro personale

docente in soprannumero o a disposizione.

Donazione di sangue

1 giorno

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7

CCNL 2002/05

 

Legge 13/7/67, n. 584, D.M. 8/4/68 C.M. n. 115 del 18/4/77, Art. 13 e 14, Legge n. 107 del 4/5/90

Minimo prelievo 250 grammi

Profilassi

Giorni necessari

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7

CCNL 2002/05

 

Permessi straordinari per diritto allo studio

150 ore per anno solare.

Retribuzione

intera

Art. 3 DPR 395/88

 

Per adempiere alle funzioni di giudice popolare

Giorni occorrenti.

Retribuzione

intera

Legge 24/3/78 n. 74, L. 10/4/51 n. 287, Art.11

 

Aspettativa per ricongiungimento al coniuge in servizio all'estero

Periodo del servizio.

Nessuna retribuzione

L. 26/90 (coniuge dipendente pubblica amm.ne ) L. 333/85 (coniuge dipendente non statale)

 

Per campagna elettorale

Giorni 3 di permesso ovvero max 9 gg. per i Docenti/ aspettativa per motivi di famiglia.

Retribuzione intera/nessuna retribuzione.

Art. 21-comma 2

CCNL 95

C.M. n.369 del 12-12-1995

Il personale della scuola interessato allo svolgimento della campagna elettorale

può usufruire, a domanda, cumulativamente, sia dei tre giorni di permesso retribuito di cui all’art.21 –

comma 2 - che dei sei giorni lavorativi di ferie previsti dall’art. 19 - comma 9 - del citato nuovo contratto,

anch’essi richiamati dal co. 2 del suindicato art.21.

 

Motivi sindacali

3 giorni al mese, con un massimo di 12 giorni nell'a.s

Retribuzione intera

D.P.C.M. N. 770/94

 

Frequenza corsi di aggiornamento docenti ed ATA  riconosciuti dall'Amm.ne

5 giorni di esonero dal servizio per anno scolastico (docenti).

 

Per il personale ATA la partecipazione alle iniziative di aggiornamento (previa autorizzazione del D.S.)

avviene nel limite delle ore necessarie alla realizzazione del processo formativo.

Retribuzione

intera

Art. 62 comma 4-2

CCNL 2002/05

 

Art. 13 comma 3 del CCNL 26.05.1999

 

 

Anno sabbatico*

Fino a un massimo di 1 anno ogni 10.

Nessuna retribuzione

Art. 26, c. 14, Legge 448/98

I docenti e i dirigenti scolastici che hanno superato il periodo di prova possono usufruire di un periodo di aspettativa non retribuita della durata massima di un anno scolastico ogni dieci anni. Per i detti periodi i docenti e i dirigenti possono provvedere a loro spese alla copertura degli oneri previdenziali.

Il periodo non è cumulabile con i limiti dell'aspettativa per motivi di famiglia.

Aspettativa per mandato sindacle

Durata del mandato

Retribuzione intera

 

 

Sciopero

Tutto il periodo di proclamazione

Nessuna retribuzione

Legge 146/90

 

Permessi retribuiti per i componenti RSU

Monte ore pari a 25 minuti e 30 secondi  per dipendenti a t.i. in servizio nella scuola.

I permessi la cui distribuzione fra i singoli componenti  di esclusiva competenza della R.S.U. - non possono superare bimestralmente 5 giorni lavorativi e, in ogni caso, 12 giorni lavorativi nel corso dell'anno scolastico.

Retribuzione intera

Art. 8 e seguenti C.C.N.Q. 7/8/98

 

Permessi retribuiti per il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (R.L.S.)

40 ore annue, oltre ai permessi previsti per le rappresentanze sindacal

Retribuzione intera

Art. 8 e seguenti C.C.N.Q. 10/7/96, Parte Prima, IV

 

Aspettativa per servizio militare di leva

Durata servizio

Nessuna retribuzione

Art. 67 D.P.R. 3/57

Il tempo trascorso in aspettativa è computato per intero ai fini della progressione in carriera, dell'attribuzione degli aumenti periodici di stipendio e del trattamento di quiescenza e previdenza.

Aspettativa per richiamo alle armi in tempo di pace

Oltre i due mesi di congedo straordinario, il tempo necessario

Retribuzione più favorevole tra quella civile e quella militare oltre gli eventuali assegni personali di cui sia provvisto.

Art. 67 D.P.R. 3/57

Il tempo trascorso in aspettativa è computato per intero ai fini della progressione in carriera, dell'attribuzione degli aumenti periodici di stipendio e del trattamento di quiescenza e previdenza.

Mandato parlamentare o consigliere regionale

Durata del mandato

Retribuzione senza assegni o indennità parlamentare o analoga indennità corrisposta ai consiglieri regionali

Legge 816/85 art.71

Decreto L.vo 29/93

Il periodo di aspettativa è utile ai fini dell'anzianità di servizio e del trattamento di quiescenza e di previdenza

Aspettativa a favore di amministratori locali (comunali o provinciali)

Durata del mandato

 

Art. 35 C.C.N.L. 24/07/2003

 

Legge 816/85

 

Cure e riabilitazione tossicodipendenti

Durata non superiore ai 3 anni

Nessuna retribuzione

Art, 23, comma 7, C.C.N.L. 4/8/95

Art. 124, comma 2, D.P.R. 9/10/90, n. 309

I lavoratori, familiari di un tossicodipendente possono a loro volta essere posti, a domanda in aspettativa.

 

Congedo straordinario

Cure fisioterapiche

30 giorni ogni anno

 

 

Retribuzione intera

Art. 26 Legge 30/9/71 n. 118

Ai lavoratori mutilati e invalidi civili  cui sia stata riconosciuta una riduzione della capacità lavorativa inferiore ai due terzi

Convegni e congressi

5 giorni

Retribuzione intera

Art. 453, comma 1, D. L.vo 15/04/94, n.297

Il personale docente, direttivo e ispettivo-tecnico, può essere autorizzato dal
Ministero della pubblica istruzione, compatibilmente con le esigenze
di servizio, ad accettare incarichi temporanei per
la partecipazione a commissioni giudicatrici di concorso o di esame e
per l'espletamento di attivita' di studio, di ricerca e di consulenza
tecnica presso amministrazioni statali, enti pubblici, Stati o enti
stranieri, organismi od enti internazionali e a partecipare, a convegni e congressi di associazioni
professionali del personale ispettivo, direttivo e docente.

Dottorato di ricerca e borse di studio

Durata del corso

Nessuna retribuzione

Art. 2 Legge 476 del 13/08/1994

Il pubblico dipendente ammesso ai corsi di dottorato di ricerca è collocato a domanda in congedo

straordinario per motivi di studio senza assegni per il periodo di durata del corso ed usufruisce della

borsa di studio ove ricorrano le condizione richieste.

Il periodo di congedo straordinario è utile ai fini della progressione di carriera, del trattamento di

quiescenza e di previdenza.

 

Attività artistiche e/o sportive

30 giorni

Retribuzione intera

Art. 454, comma 1, D. L.vo 15/04/94, n.297

Detti congedi non possono avere, per ogni anno scolastico, durata complessiva superiore a 30 giorni. Essi sono cumulabili con i congedi straordinari.

Partecipazione a commissioni tributarie

Giorni necessari

Retribuzione intera

Art. 8 rd 1516/37

 

*Proroga aspettativa per motivi di famiglia

6 mesi

Nessuna retribuzione

Art. 70 DPR n.3/1957

*Per motivi di particolare gravita il consiglio di Amministrazione può consentire all’impiegato che abbia raggiunto i limiti (due anni e mezzo in quinquennio) previsti un ulteriore periodo di aspettativa senza assegni di durata non superiore ai sei mesi

Congedi per la formazione

Si può richiedere (avendo almeno cinque anni di anzianità di servizio presso la stessa amministrazione) la sospensione del rapporto di lavoro per congedi per la formazione per un periodo non superiore ad undici mesi, continuativo o frazionato, nell'arco dell'intera vita lavorativa.

Nessuna retribuzione

 

Art. 5 legge 53/2000

Il lavoratore puo' procedere al riscatto del periodo di cui al presente articolo, ovvero al versamento dei relativi contributi,calcolati secondo i criteri della prosecuzione volontaria. Il periodo non è cumulabile con i periodi di aspettativa per motivi di famiglia.

Per "congedo per la formazione" si intende quello finalizzato al completamento della scuola dell'obbligo,al conseguimento del titolo di studio di secondo grado, del diploma universitario o di laurea, alla partecipazione ad attività formative diverse da quelle poste in essere o finanziate dal datore di lavoro.

Permessi retribuiti in caso di decesso o di grave infermità del coniuge o di un familiare entro il 2° grado

3 giorni per ciascun evento luttuoso.

Retribuzione intera

Art. 4, L. 53/2000

 

Art. 1, DPCM 278/2000

I periodi di assenze sono utili a tutti gli effetti.

Nei giorni di permesso non sono considerati i giorni festivi e quelli non lavorativi.

Sono cumulabili con quelli previsti dall'art. 33 della Legge 104/92.

Congedi non retribuiti per gravi motivi familiari (decesso familiari, cura o assistenza familiari affetti da patologie acute o croniche, situazioni di grave disagio personale).

Il congedo può essere utilizzato per un periodo, continuativo o frazionato, non superiore a due anni nell'arco della vita lavorativa.

Nessuna retribuzione

Art. 4, L. 53/2000

 

Art. 2, DPCM 278/2000

Tale periodo può essere riscattato co versamento contributi o prosecuzione volontaria.

I "gravi motivi" in presenza dei quali è possibile il ricorso al congedo non retribuito devono riguardare la situazione:
a) della propria famiglia anagrafica;
b) dei soggetti di cui all'art. 433 c.c. anche se non conviventi (coniuge, figli legittimi, genitori, generi e nuore, suocero e suocera, fratelli o sorelle germani o unilaterali);
c) dei portatori di handicap, parenti o affini entro il terzo grado, anche se non conviventi.

Esonero contrattisti università

 

Durata del contratto

Nessuna retribuzione

Art. 25, ultimo comma, D.P.R. n. 382/80

Art. 51, comma 6, L.449/97

Per la durata del contratto il personale dipendente dall’amministrazione dello stato può richiedere l’esonero totale dal servizio senza assegni.

Aspettativa per missioni cattoliche

2 anni

Nessuna retribuzione

Legge n. 2687 del 2.12.1928

Solo per gli insegnanti della scuola elementare

Aspettativa componenti commissioni regionali di controllo (CO.RE.CO.)

 

Periodo del mandato

Nessuna retribuzione

Art. 2 e 4 L. 816/85

L.68/93

Il periodo trascorso in aspettativa è considerato a tutti i fini come servizio effettivamente prestato, nonchè come

legittimo impedimento per il compimento del periodo di prova

 

Aspettative sportive

Periodo non superiore a 1 anno

Retribuzione a carico della CONI

Art 454, comma 2 e 5 D.L.vo n. 297/94

I posti che si rendono disponibili in applicazione del presente articolo possono essere conferiti soltanto mediante supplenze temporanee

Invalidi

 

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7 e art. 19 comma 1 CCNl 2002-2005

Art. 13 Legge 638/83

 

Volontari  della protezione civile

 

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7 e art. 19 comma 1 CCNl 2002-2005

Art. 10 DPR 613/94

 

Volontari dei vigili del fuoco

 

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7 e art. 19 comma 1 CCNl 2002-2005

Art. 141 DPR 996/70

 

Volontari Croce Rossa

 

Retribuzione

intera

Art. 15 comma 7 e art. 19 comma 1 CCNl 2002-2005

Art. 36 rd 484/39

 

Permessi per assistenza a parenti o affini handicappati

3 giorni mensili

Retribuzione

intera

Art. 33 comma 3 Legge n. 104 del 5-2-1992 

Art.15 comma 6  e art. 78 comma 5 CCNL 2002-2005

Valida a tutti gli effetti

Permessi per esigenze di persona   handicappata maggiorenne in situazione di gravità

3 giorni mensili o 2 ore di permesso giornaliero (1 ora in caso di orario giornaliero inferiore a 6 ore)

Retribuzione

intera

Art. 33 comma 3 Legge n. 104 del 5-2-1992 

Art. 78 comma 5 CCNL 2002-2005

Valida a tutti gli effetti

Permessi per assistenza al figlio handicappato  in situazione di gravità

· 2 ore di permesso giornaliero fino al terzo anno di vita (in alternativa al prolungamento del congedo parentale); 1 ora in caso di orario giornaliero inferiore a 6 ore

· 3 giorni mensili dopo il compimento del terzo anno di vita

Retribuzione

intera

Art. 33 comma 2 e 3 Legge n. 104 del 5-2-1992 

Art.15 comma 6  e art. 78 comma 5 CCNL 2002-2005

Valida a tutti gli effetti

 


 Print   

Segreteria:Sedi e Orari:Scuola:Modulistica:Contatti:Indirizzi Utili
Copyright (c) 2007-2010 Terms Of Use Privacy Statement